VideoBook – Sapri : La Grotta di Metrepellara o di Mezzanotte

 

SAPRI, ultimo comune a sud in Campania sulla costa cilentana a confine con Maratea. Nella Cala di Mezzanotte che segna il confine tra Cilento e Basilicata, nel versante cilentano si apre la Grotta di Matrepellara. E’ la più importante della cala come grandezza ed articolazione degli spazi . Una sala centrale visitabile con la barca da cui si possono vedere degli ambienti secondari posti ad altezza superiore rispetto il livello del mare che non sono facilmente accessibili. Opposto all’ampio ingresso uno stretto passaggio (attraversabile in kayak solo con la bassa marea) verso una sorta di ‘budello’ che porta, per lo più al buio, verso due piccole spiaggette: una laterale ed una in linea con il passaggio di luce ma con volta bassa. In alto lungo la volta del ‘budello’ due aperture, dei fori che comunicano con l’illuminato ambiente carsico superiore posto a circa 3-4 m. L’effetto di luce è suggestivo specie se si riesce ad intercettare l’ingresso dei raggi solari (sole basso ad ovest). Le spiaggette hanno qualche sasso e consigliano molta attenzione se si entra senza faretto. il fondale è sabbioso lungo il ‘budello’ e non molto fondo, profondità maggiore e correnti di acqua dolce nella sala più grande dove vi sono dei ciottoli adagiati sul fondo frequentati da triglie di scoglio. Anche questa grotta del Golfo di Policastro è conosciuta per i suoi segreti preistorici, piccoli frammenti ossei spuntano concrezionati da uno strato di conglomerato…

 

Video di Luigi Campagna from GOLFOPOLIKAYAK

Licenza Vimeo Standard