VideoBook – Il Cilento Paleolitico con gli amici di AUSS , Where is “N” ?

 

 

 

Nuovo appuntamento di GOLFOPOLIKAYAK ed AUSS-Il Golfo di Policastro nella Storia, dopo l’esperienza de ‘I Lucani di Roccagloriosa’ (2015) questa volta si incontrano nel ‘Cilento Paleolitico’. ‘Sulle tracce del Paleolitico in Canoa’ manifestazione culturale che doveva comprendere il periplo in kayak/canoa dell’Area Marina Protetta Costa degli Infreschi e della Masseta oltre alla visita iniziale del MUVIP di Camerota e finale del Museo Paleolitico di Scario con l’eccezionale incontro con la Prof.ssa A.M. Ronchitelli, autorevole portavoce del ‘Team’ di ricerca del Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Siena. In realtà, il periplo si è ridotto ad una visita di alcuni tratti della costa cilentana da parte di alcuni ‘amici di AUSS’ per un ‘impedimento’ normativo: i kayak/canoe non possono doppiare Capo Iscolelli in zona A dell’AMP nei pressi del punto ‘N’!!
Filo conduttore di ‘Where is ‘N’?’ è la Lectio Magistralis della Prof.ssa A.M. Ronchitelli (Viaggio nel tempo: sulle tracce dell’uomo Paleolitico lungo la costa del Cilento), ospite del Comune di San Giovanni a Piro e primo appuntamento di ‘Storie..in Piazza (2016)’, che ha riferito di decenni di ricerca pluridisciplinare, svolta ed in essere, nell’area cilentana ma con attenzione all’intero Golfo di Policastro, con un protagonista principale: l’uomo di Neanderthal, ovvero ‘N’. La Prof.ssa ci ha fornito degli ‘indizi o tracce’: caratterizzò il Paleollitico medio, era di ‘cultura’ europea ma vi giunse dall’Africa, nomade, cacciatore-raccoglitore, affatto scimmiesco, frequentatore delle terre del Cilento nelle ere glaciali, dimorava nelle grotte quando la regressione marina le teneva lontane dalla linea costiera, conosceva i cervi, daini, cinghiali, caprioli,.. ma anche gli ippopotami, elefanti, rinoceronti, bisonti, iene. Usava strumenti ed oggetti di pietra, ossa, legni, conchiglie, .. e li costruiva e modificava nel tempo per i suoi scopi; si è incontrato con il Sapiens (100.000 anni fà?). Un ‘racconto’ di epoche remote, preziose conoscenze che hanno il grande valore di cio’ che è immateriale e che costituiscono un patrimonio di cui andar fieri, da proteggere, tutelare ma anche condividere e divulgare. Da ‘N’ abbiamo ereditato circa il 2% delle informazioni genetiche ed è misteriosamente scomparso intorno a 28.000 anni fà: dov’è ‘N’?
Ringrazio: gli ‘amici di Auss’ che hanno partecipato all’evento culturale ed hanno dato vita anche a questa divertente iniziativa di ‘esplorazione costiera’, AUSS-‘Il Golfo di Policastro nella Storia’ per la continua presenza ed intelligenti proposte, l’amichevole fattiva disponibilità della Lega Navale Italiana-Sezione di Scario nella figura del suo Presidente, la gentilissima accoglienza del MUVIP e del Museo Paleolitico di Scario-Comune di San Giovanni a Piro, la simpatia della Polisportiva Cilento ASD e la nostra vera ‘guida’, Prof.ssa Ronchitelli e Team che ci hanno fornito nuovi occhi per vedere questi luoghi diventati a maggior ragione di importanza e respiro internazionale… ed anche ‘N’ che aveva un unico difetto: non sapeva navigare !! 😉

 

Video postato da  Luigi Campagna  – GOLFOPOLIKAYAK

 

Licenza Vimeo Standard