Vibonati

Descrizione

Chiamato in passato li Bonati, Libonati o semplicemente Bonati, secondo storici locali, Vibonati sarebbe stata fondata da coloni romani e sia la Vibo ad Siccam di cui parla Cicerone. Altri studiosi ipotizzano una sua fondazione da parte di esuli fenici provenienti da Tiro, visto che una parte del paese è denominata Tirone. Comunque la prima menzione del borgo risale al 1415, quando fu concesso a Masello Conte di Ravello.
Dal punto di vista artistico, Vibonati è denominato 'il paese dei portali' per la grande quantità di portali, appunto, che si rincorrono tra le viuzze (ruve) del borgo. Di estremo valore artistico sono, inoltre, le Chiese in cui si osservano dipinti del XII e del XIII secolo. Le più importanti sono senza dubbio la Chiesa di Sant'Antonio abate, santo patrono, e la Chiesa della Santissima Annunziata, da poco restaurata. Delle mura che un tempo cingevano Vibonati non ci sono tracce se non per un torrino che si può ammirare in Piazza Nicotera, e che ora è annesso alla Chiesa della Santissima Trinità

    Vibonati

    Video

    Vibonati

    Vibonati
    Vibonati
    Cilento
    84079

    A prima vista

    Send Email

    Itinerario

    ( inserire citta' e cap di partenza)



    Richiedi Informazioni

    Si prega di assicurarsi di aver inserito tutti i dati.

    Il tuo Messaggio:

    La tua Email:

    Telefono:


    Please wait...