San Severino di Centola

Descrizione

Il vecchio abitato di San Severino è un borgo medievale abbandonato sovrastante la valle del fiume Mingardo, che qui scava una stretta forra chiamata Gola del Diavolo. Risale al X-XI secolo e serba tracce delle varie epoche storiche fino al Novecento, conservando le rovine di un castello e di una chiesa. Secondo l'umanista Pietro Summonte, il villaggio prese il nome dalla famiglia Sanseverino, la più potente e ricca nel Principato di Salerno, con i Normanni prima e nel Regno di Napoli poi con gli Angioini e Aragonesi. Di parere opposto è Giuseppe Antonini, il quale, all'inverso, sostiene che sarebbe stata la famiglia patrizia a prendere il nome dal borgo[1]; la stessa tesi sostengono il Bozza e Domenicantonio Stanziola, prete e storico di Centola del XIX secolo, secondo il quale la potente famiglia dei Sanseverino 'si nomò così dal castello e Borgo di Sanseverino'.

Le fonti storiche esistenti indicano nel VII secolo la probabile origine dell'insediamento urbano nella gola della 'Tragara' che sovrasta il fiume Mingardo ad opera di mercenari bulgari emigrati con il loro principe Aztek nel principato longobardo di Salerno, come riferito da Paolo Diacono nella sua Historia Langobardorum. Questi soldati furono adibiti al controllo della gola del Mingardo e della principale arteria di collegamento per il Golfo di Policastro che appunto si dipanava per questa gola, garantendo il collegamento con il porto di Palinuro. A quest'epoca risale il primo insediamento con la costruzione di una torre di avvistamento, i cui resti sono visibili dall'alto, e le prime abitazioni per gli armigeri.

  • Attivita' Estiva
  • Attivita' Invernale

San Severino di CentolaSan Severino di CentolaSan Severino di CentolaSan Severino di CentolaSan Severino di Centola

Video

San Severino di Centola

Borgo medioevale
San severino di Centola
Cilento
84051

A prima vista

Send Email

Periodo e orari apertura:

Tutto L'anno

Itinerario

( inserire citta' e cap di partenza)



Richiedi Informazioni

Si prega di assicurarsi di aver inserito tutti i dati.

Il tuo Messaggio:

La tua Email:

Telefono:


Please wait...