Il Museo Archeologico provinciale della Lucania occidentale

Descrizione

La sede è nella Certosa di San Lorenzo e vi sono esposti numerosi reperti archeologici rinvenuti nella Valle del Tanagro come tombe, lapidi, statue, capitelli e colonne.

La prima menzione di un Museo nel Vallo di Diano e da ascrivere alla corrispondenza intercorsa tra Giuseppe Fiorelli e Ercole Canale Parola, nel 1878: ' Mi auguro che il municipio di Padula... voglia presto dare disposizioni che giovino ad istituire ordinate ricerche per fare l'utile degli studi dell'antica topografia, e l'incremento di un Museo locale', un Museo 'dove prima di tutto bisognerebbe far trasportare le lapidi sparse nel territorio del Comune'! A metà degli anni cinquanta del '900, Venturino Panebianco iniziò sistematiche campagne di scavo a Sala Consilina e Padula, unitamente a recuperi e ricognizioni nell'intera valle del Tanagro. Gli esaltanti risultati, a seguito dei rinvenimenti ricchi e significativi (circa 1500 tombe tra Sala Consilina e Padula), portarono alla nascita di questo Museo, che accolse anche materiali rinvenuti già alla fine dell'800 nel circondario. Inaugurato durante la 'Settimana dei Musei' nel 1957, il Museo non poteva non essere collocato che nella monumentale Certosa di Padula, il celebre cenobio dei certosini nato grazie al conte Tommaso Sansevirino nel 1306

    Il Museo Archeologico provinciale della Lucania occidentaleIl Museo Archeologico provinciale della Lucania occidentaleIl Museo Archeologico provinciale della Lucania occidentale

    Il Museo Archeologico provinciale della Lucania occidentale

    Via Certosa di Padula
    Padula
    Cilento
    84034

    A prima vista

    Send Email

    0975 77117

    089 225 578

    Itinerario

    ( inserire citta' e cap di partenza)



    Richiedi Informazioni

    Si prega di assicurarsi di aver inserito tutti i dati.

    Il tuo Messaggio:

    La tua Email:

    Telefono:


    Please wait...