Cannicchio

Descrizione

La chiesa di Sancto Primo de Canniclio insieme a un approdo lungo la riva del mare, vennero citati, per la prima volta, in una pergamena del 994, ora conservata alla Badia di Cava.
Una tradizione leggendaria tramanda la storia della distruzione della chiesa di san Primo e del ritirarsi dei profughi sulle colline; tale avvenimento avrebbe dato incentivo all'antico abitato di Cannicchio.
Testimonianza della secolare dipendenza dei territori costieri dalla collina è il fatto che gran parte delle famiglie di Acciaroli, sorto nel XVIII secolo vicino all'antico sito di San Primo, sono originarie di Cannicchio, inoltre, la chiesa, sino alla sua elevazione a parrocchia nel 1926, dipendeva da quella di San Martino di Cannicchio.
L'abitato strutturato a scopi difensivi possiede una struttura urbana singolare che segue l'andamento del crinale. Le abitazioni, sorte quasi senza soluzione di continuità l'una dall'altra, costituiscono un complesso urbanistico massiccio e solido, quasi una roccaforte, con poche aperture al piano terra, finestre e feritoie ai piani superiori che sorvegliano l'imbocco dei vicoli di fronte; la fisionomia che denota una funzione principalmente difensiva, s'illeggiadrisce, a tratti, di scorci con antichi archi e torrini.
Suggestivi alcuni particolari dell'abitato, quali il torrino di casa Pascale, dotata di un bel cortile seicentesco e la serie di archi delle Peténghe, la via principale non carrozzabile, in parte a gradonate, da cui dipartono diversi vicoli laterali.
Nella parte più bassa del paese furono edificati, nel secolo scorso, dei palazzi gentilizi della borghesia, discosti dal resto delle altre abitazioni. Essi, al di sotto della chiesa, vanno a creare una chiusura alla via principale con una doppia strettoia, denominata in dialetto Canciéddo: qui, verosimilmente, si poneva termine al paese fino al XVIII secolo.
La chiesa di San Martino sorge al centro del paese e fu costruita, secondo la tradizione, da tre vescovi scampati ad un fortunale ed ospitati dai signori di Cannicchio.
Poco a nord dell'abitato sorge una piccola cappella rurale della Madonna del Soccorso e a sud, poco fuori, una seconda cappella rurale dedicata a san Rocco.

    Cannicchio

    Video

    Cannicchio

    frazione cannicchio
    Pollica
    Cilento
    84068

    A prima vista

    Send Email

    Itinerario

    ( inserire citta' e cap di partenza)



    Richiedi Informazioni

    Si prega di assicurarsi di aver inserito tutti i dati.

    Il tuo Messaggio:

    La tua Email:

    Telefono:


    Please wait...